Stai Zitta Logo

PERCHÉ MI PIACCIONO I COGLIONI? COME RICONOSCERLI ED EVITARLI

By DENISE TSHIMANGA

. In AMO

Ps. take a shot everytime I say “coglione”

 

 

Ho rivisto una sua foto. Stavo cercando una persona su whatsapp, scorri scorri che ti passa e trovi lui. Si è fatto crescere i capelli e la barba. I capelli li porta ancora all’ indietro col gel come Justin Timberlake alla fine di Mirrors, solo che ora sono più lunghi; la barba prima non ce l’aveva ma ora se l’è lasciata crescere e sembra rossa, è un ginger?? Una versione bresciana di Tom Hiddleston??? Col cazzo. Ma io osservo la foto per troppo tempo (due secondi), quanto basta per farmi pensare “quanto vorrei rivederlo”.

 

Ma non lo vedrò, no. Non perché abiti sulla luna, sta a Brescia e io tra poco tornerò a Milano, non è un surfista californiano dai riccioli d’oro, anzi, è raggiungibile. Ma non lo devo raggiungere, non devo scrivergli, non devo immaginarmi io e lui insieme al mio compleanno che balliamo drop it like it’s hot, no. Non devo pensare a nessuna di questa cose perché lui, signore e signori è un coglione. Ma che cos’è un coglione? Come si fa a riconoscerlo il venerdì sera in mezzo alla folla? NO PERCHE’ DI SOGGETTI CE NE SONO TANTI. Lo so amiche, sembra complicato. Vi do una mano io.

 

Prima di tutto, i coglioni sono diversi dagli stronzi e dagli scemi. Non confondeteli, non siete degli uomini bianchi etero che si trovano per sbaglio al Pride convinti che quelle bandiere colorate vengano sventolate per delle squadre di calcio. Veniteci preparati all’interrogazione!!! Okay dopo questo trigger posso aiutarvi a riconoscere e evitare (più o meno) il coglione di turno.

 

 

I COGLIONI SONO ATTRAENTI E LO SANNO

 

Il primo motivo per cui vi sentirete attratte da loro sarà il loro aspetto. Anche il secondo e il terzo motivo, perché non hanno cose profonde da dire, e soprattutto non gli interessa fare colpo su di voi con frasi diabetiche, non sono fuckboys. Non è così che entrano nel vostro cuore e nei vostri denim shorts di Bershka. Vi diranno come si chiamano e cosa fanno, small talk niente di che, tipo le conversazioni che si fanno in fila in cassa al supermercato con le vecchie. Potete gestirla la conversazione. Quella che non potrete gestire sarà la voglia sfrenata di conquistarli e farvi conquistare. I coglioni hanno poteri voodo, e amiche, voi siete le bambole.

 

 

I COGLIONI VI RIGIRANO COME GLI PARE

 

Ci vuole poco. Un minuto state ridendo spensierate e civettuole con le vostre amiche e con il terzo drink in mano, lui parla a tutte perché anche se ha già deciso la sua preda non sa tenerselo nei pantaloni; il minuto dopo state andando via con lui addio le amiche addio i cocktail addio il femminismo. Sarà colpa dell’alcol vi direte. Tuuuutta colpa di quei drink. Sì potevate andarci piano non c’è ombra di dubbio, ma non è l’alcol ad avervi fatto abbandonare le amiche, i vostri bambini e il gatto. È stato lui e siete state voi e non si capisce più niente ma intanto state facendo la valigia per scappare via con lui su un’isola deserta. Si chiama manipolazione? Insicurezza psicotica? Ninfomania? Non lo so, ma LORO lo sanno ed è un buon motivo per stargli alla larga.

 

 

I COGLIONI SE NE FREGANO DEI VOSTRI SENTIMENTI

 

Ho notato che tutti i coglioni condividono un tocco di insensibilità e menefreghismo davvero magico. Ti trattano male senza accorgersene (o almeno questo è quello che ti dici tu) e dicono qualsiasi cosa gli passi per la testa, di solito frasi offensive a gente che neanche conoscono oppure a te, ma in fondo per lui sei una delle tante che ci è cascata, chi ti conosce!!! Sono un po’ bulli dentro ma semplicemente perché i loro papà non gli hanno mai detto “ti voglio bene”, la loro capacità di comprendere le emozioni è pari a zero. Ragazzi datevi una svegliata, invitate vostro padre a cena e parlateci, datevi uno schiaffo ogni volta che dite una cazzata, insomma trovate il modo di diventare degli essere umani minimamente gradevoli.

 

 

I COGLIONI NON SONO MAI SINGLE

 

Questa è pesante quanto vera. Magari vogliono stare con voi stasera ma hanno una ragazza – e non riescono nemmeno a non dirvelo perché sono dei trogloditi ma sanno anche che voi non scapperete via – magari ci provano con voi ma non risparmiano le vostre amiche, magari non sono insieme a nessuna ma voi siete comunque qualcosa di passeggero come le stagioni solo che la vostra storiella durerà molto meno e loro amano se stessi più di ogni altra cosa. Cioè, prima viene la FIGA.

 

In sintesi: cercate di evitare i coglioni con tutte le vostre forze. Perché è divertente e tutto quanto, ma in due secondi vi ritrovate dentro a una situazione senza uscite d’emergenza, da sole e senza wifi. Non ho scritto al mio coglione. Anche se probabilmente lo farò, con un prosecco vicino e la mia amica che inizialmente urlerà NOOOO ma poi riderà (di me) e mi fomenterà ancora di più.

 

Vi ho fatto tutti questi bei discorsetti e no, non corro dietro ai coglioni per colpa di qualche trauma infantile, la verità è che sono una grandissima masochista. Mi piace sbattere la testa e sanguinare ahAhAHHah in realtà sto piangendo, dove sono i fazzoletti? Bisogna sbagliare per imparare. Io commetto gli stessi errori un milione di volte e lascio quasi sempre l’ultimo sorso d’acqua nel bicchiere perché mi fa senso berlo. Abbiamo tutti dei GRAVI problemi mentali.
Mentre cerchiamo di fare la dieta, avere dei rapporti umani soddisfacenti e non spendere quei pochi soldi che abbiamo prima della fine del mese, possiamo prendere una pausa di tanto in tanto per svagarci un po’ e ricordarci che non siamo robot. Perciò ascoltate New Rules di Dua Lipa e cantatela sotto la doccia più forte che potete, usando questo ritornello geneticamente modificato.

 

ONE DON’T PICK UP THE PHONE YOU KNOW HE’S ONLY CALLING CAUSE HE’S A COGLION

 

TWO DON’T LET HIM IN YOU’LL HAVE TO HATE YOURSELF ALL NIGHT AGAIN

 

THREE DON’T BE HIS FRIEND YOU KNOW YOU’RE GONNA WAKE UP FRUSTRATED IN THE MORNING

 

CAUSE IF YOU’RE UNDER HIM YOU AINT GETTING OVER HIM

 

I GOT NEW RULES COGLIONE

 

E come diceva Sadie di Diario di una Nerd Superstar: “non ringraziarmi”.

 

 

~SEGUI DENISE QUI~

Comments