Stai Zitta Logo

OCCHIALI BRUTTI (E DOVE TROVARLI)

By IDA YOUNG

. In GUCCIDERE

Gli occhiali da sole sono un accessorio irrinunciabile, un must, una protesi plasticosa che ha mille svariati usi. Questi “salva-vita” \ “salva outfit” ti permettono di muoverti con confidenza nelle situazioni più estreme mantenendo un’apparenza quasi normale. Che tu abbia un post sbronza molesto o che tu stia uscendo con Chris Brown, i tuoi occhiali specchiati ti salveranno dal disagio di mostrare in pubblico occhiaie e occhi neri. Eterni alleati contro il sole, l’hangover e le persone che vorresti non conoscere, i sunnies hanno millemila anni di storia alle spalle e la loro utilità si riscontra in mille e più ambiti. I primi esemplari furono realizzati dagli Inuit per proteggersi dal riverbero della neve e del ghiaccio, erano delle vere e proprie montature, completamente in legno o ossa di animali, dotate di una mini fessura al posto delle lenti. Nonostante ciò nemmeno la visibilità limitata avrebbe potuto nascondere la bruttezza degli occhiali che sto per mostrarvi.

 

 

Se vi capita di trovare sulla metro un portafogli abbandonato con dentro esattamente 605 euro potete cancellare i vostri impegni dall’agenda e correre a comprare questi occhiali…oppure no! Il passo tra suicidio sociale e suicidio e basta è breve quando indossi questi sunnies. “Impara l’arte e mettila da parte” probabilmente è il motto di Stella McCartney, che ha democraticamente deciso di copiare gli occhiali più brutti di tutti i tempi: i CARRERA, aggiungendo un motivo catenina da battesimo intorno per accentuare la forma più amata dai tamarri di ogni dove.

 

Mettere in lista questi Gucci per me è stato molto difficile, purtroppo ho una malattia degenerativa che mi porta a diventare cerebrolesa quando vedo qualcosa di rosa, ma riconosco che questi occhiali sono un incrocio malsano tra vomito di barbie e geometrie solide che riportano agli anni di piombo. Questi sunnies da 1380 euro sono tra i più amati dalle NOT SO BASIC BITCHES; da Black China ad Amber Rose tutte le gold digger californiane ne possiedono un paio, probabilmente comprati con i soldi del divorzio o del marito vecchio e morto.

 

La strada dell’inferno è lastricata di buoni propositi e occhiali Gucci. Il prezzo da pagare, 1135 euro, è direttamente proporzionale alla voglia che ti verrà di nasconderti nel sottoscala una volta indossati. Se li avete comprati per sbaglio o vi sono stati regalati dal vostro peggior nemico, non disperate, siamo ad ottobre e manca poco ad halloween.

 

Se credete che la forma di questi Prada sunnies sia molto simile al vostro eyeliner nei giorni storti la pensate esattamente come me! Li comprereste mai? Io stenderei un velo pietoso sia sulla domanda che sugli occhiali. Con 445 euro ci sono molte cose che potreste comprare, per esempio un laccio emostatico in oro bianco e una siringa laccata; se avete avuto il minimo dubbio sull’acquisto del suddetto oggetto vi serviranno molte iniezioni di buon senso.

 

Si salvi chi può, Donatella Versace vuole riportarci negli anni 80!! Probabilmente rimpiange gli anni d’oro in cui le impalcature stuccate della sua faccia ancora reggevano. L’inutilità delle lenti chiare è evidente e imbarazzante. Perché propinarci degli occhiali così enormi da arrivarci fino al mento se non possiamo nasconderci dentro la vergogna e i pentimenti di una serata di lexotan e martini bianco?

 

È sempre difficile scegliere che occhiali da sole comprare, durante l’acquisto sorgono domande amletiche tipo “quale sarà la forma adatta al mio viso?” “che colore si abbina alla mia carnagione?” “QUALI DEVO COMPRARE PER PIACERE AL MIO SUGAR DADDY?” Beh la risposta è semplice…

TUTTI TRANNE QUESTI.