Stai Zitta Logo

GOTTA CATCH EM’ ALL

By WILLIAM MERANTE

. In GOSSIP

Cara Grindr,

 

Grazie.

 

Grazie per essere disponibile in download su tutti gli app store dal 2009 e aver reso un po’ più disponibili pure tutte noi. Quante cose ci hai regalato! Il volontario della Croce Rossa brasiliano 1.90 x 85 kg x 24 cm,  il trombamico della porta accanto per quelle sere in cui il coinquilino era a casa dei suoi e il nostro mese di prova su Netflix era scaduto, quel feticista dei calzini usati  che ci ha fatto guadagnare 100€ quando la nostra carta di credito si era suicidata. Non siamo tutte brave a interagire con te, però. Forse perché siamo troppo impacciate. Forse perché ci fa troppa gola quel ToroTopXXL. Forse perché ti abbiamo scaricato per trovare un ragazzo ma alla fine è stato lui a scaricare noi.

 

Per quanto riguarda il nostro rapporto beh, credo di aver visto abbastanza (cazzi) ragazzi e di essere stato bloccato altrettante volte per poter dare qualche consiglio a tutte le amiche che non hanno grande dimestichezza con te, cara Grindr del mio cuore.

 

 

1. NICKNAME

 

 

Il nickname e la descrizione del vostro profilo possono sembrare una parte trascurabile ma sono fondamentali per intrigare la vostra prossima preda. Se vi chiamate  “VACCA_INSAZIABILE91” e vi presentate come “RAGAZZA SPORCA DENTRO CERCA MANZO  PER ESSERE SBATTUTA COME UNA PORTA E APERTA COME UNA FINESTRA” (ciao Emanuel) l’unico risultato sicuro che otterrete sarà spaventare a morte il vostro compagno di pilates che cambierà anche corso onde evitare di essere da voi spolpato nello spogliatoio. Optate per una descrizione sagace ma non esageratamente brillante con la quale il vostro futuro partner potrà attaccare bottone interagendo con voi

 

2. FOTO PROFILO

 

 

Scegliete una foto in cui vi si veda bene in viso, in cui siete carine e che sia recente. Tante di voi non hanno una foto perché sono timide o ”etero” o sposate o con figli o etero sposate con figli ma non ho mai capito tutta questa segretezza. Prima o poi ci dovremo vedere no?

Avere una foto profilo è cosa buona e giusta. I decapitati non piacciono a nessuno. Nemmeno i mezzi busti. A meno che non siate la Nike di Samotracia, ma ne dubito.

 

3. FOTO XXX

 

 

Grande divario. Foto porno sì o foto porno no? Dipende da che genere di conversazione state sostenendo. Se il tono è “vorrei passeggiare con te sulle rive del Danubio e baciarti dolcemente al chiaro di luna” evitate di mandargli una foto a culo aperto.  Non è pertinente. Se invece il mood è “ti prendo e ti apro come un’albicocca matura” vi è concessa qualche foto zozza. Ma senza esagerare. Però vi prego evitate di fotografare quelle orrende mattonelle color Tiffany delle pareti del vostro cesso, lo so che vi sembrerà strano ma non sono assolutamente afrodisiache.

 

4. SEXTING

 

 

Su Grindr è più interessante il flirt verbale rispetto a quello visivo. Stimola di più la fantasia. Per esempio, anche nel caso in cui il vostro partner sia analfabeta potreste sfruttare questo fattore fingendo di star facendo sexting con un rude pastore che, stanco di montare pecore durante la transumanza, non vede l’ora di saltare addosso a voi. In più in periodi di carestia potreste andare a rileggervi le vostre conversazioni per poter temporaneamente placare la vampata di cazzo che vi è salita ma che non siete riuscite a soddisfare.

 

5. LOOK

 

 

Se dovete vedervi con il vostro Grindr date per un cocktail optate per un look semplice che magari esalti la radiosa sinuosità delle vostre curve (e che sia anche facilmente rimovibile se siete ottimisti ). Evitate di fare le cule/moda concettuali indossando il vostro trench Margiela in peli di mosca. I maschi non colgono certe sottigliezze quindi tenetevelo per fare morire d’invida quella stronza che purtroppo parteciperà al vernissage della vostra migliore amica.

 

 

Attive? Passive? Versatili? Versace.?WHATEVER!

Se sotto le vostre lenzuola di seta acrilica ci sono state scintille non causate solo dal materiale di cui sono fatte sarebbe carino proporre alla vostra vittima un secondo appuntamento. Magari invitandolo al vernissage della vostra migliore amica. Magari indossando il trench di Margiela. E magari quella stronza morirà ancor più di invidia vedendo il vostro Margiela abbinato a un bel bono sotto braccio.

 

Willy