Stai Zitta Logo

ESSERE CESSA IN PACE

By UNA LUDRA

. In GUCCIDERE

 

Quando a sedici anni le tue affinità elettive ti spingono ad avere amici alti un metro e ottanta di sfolgorante bellezza fatti una domanda: NE HO VERAMENTE BISOGNO?

 

Ora a cinque anni di distanza sei l’amica cessa. Qualsiasi paio di jeans strizzapanza e alzaculo ti permetteranno a malapena di sembrare della stessa specie animale dei tuoi amici modelly.

 

Tutti i tipi con cui ci proverai guarderanno le tue amiche (e anche i tuoi amici…etero, una parola inutile, come no)

 

Il tuo trucco a confronto sembrerà sempre eseguito da un medico forense sotto l’influenza del crack.

 

Possibile vivere così? Io urlo di NO.

 

Bisogna dire agli amici che sarai partecipe a questa lotta per la sopravvivenza, però con classe.

 

Ecco i consigli che con la mia esperienza quinquennale ormai sento di poter elargire a tutte quelle come me:

 

1. SABOTAGE: se sai che devi uscire con i tuoi amici boni come in un baccanale, cerca di essere la più ubriaca di tutti così le attenzioni potranno ricadere su di te che ne hai bisogno.

 

2. SAGGEZZA: continua a fare le maratone di Netflix e Piero Angela mentre i tuoi amici sculettano felicemente in giro e poi crogiolati nella la tua conoscenza della cariatide d’alta montagna. Non c’è niente di meglio che sentirsi cesse a casa propria senza timore.

 

3. RISUCCHIO: osserva e impara dai tuoi amicy boni come essere una vera bona di classe anche tu: prova e non guardarti mai in uno specchio per le 17 ore successive.

 

Queste sono le mie dritte, ormai ho imparato che non potrei vivere senza tutta la loro bonaggine attorno e almeno ho la conferma di essere un’esteta. E’ stato facile?

 

NO, ma possiamo farcela tutt*