Stai Zitta Logo

“THE WORST ITALIAN DRAG”

By TRAPEZIA STROPPIA

. In GOSSIP

Ciao sono Trapezia Stroppia, benvenuti nella mia cucina, che poi è il posto in cui mi trucco. Oggi volevo condividere con voi amiche un mio grande segreto: come riesco ad essere brutta forte!

 

 

Ho cercato di schematizzare perché sennò mi perdo e mi dimentico quello che stavo dicendo e poi alla fine mi metto a parlare per quattro ore del tiramisù che vi giuro ancora non ho trovato il giusto equilibrio perché cavolo: poco mascarpone e diventa una pappina insignificante, troppo mascarpone e mi fa venire le doglie e la via di mezzo sembra impossibile da trovare. e poi, lo chiedo a voi: SAVOIARDI O PAVESINI O COSA? A proposito di tonalità non sfumate come quelle degli strati del tiramisù quasi quasi vi racconto come riesco ad essere brutta forte in cinque semplici mosse:

 

 

1 LA LUCE: Provate a truccarvi usando lucine colorate. Quelle gialline, quelle verdine, quelle bluine o quelle fantasia. puntatevele in faccia un po’ da sotto, e un po’ dal lato destro, lasciando quello sinistro in ombra, raga vi giuro: FA CHIC.

 

2 IL CAFFè: Fondamentale bere prima del trucco sei o sette caffè, di fila. In questo modo potrete sperimentare linee zigzagate per l’eyeliner o il contouring, regalando ai vostri occhi e al vostro volto forme inaspettate e sorprendenti, un po’ come quando vedete del vino in una brocca di design seguire le forme sinuose del vetro e poi prendete la brocca al contrario finendo col creare una macchia informe sul divano nuovo della vostra amica gioiosa.

 

 

3 MAIONESE E NUTELLA: Due ottimi prodotti naturali, economici e facili da reperire che fanno il loro dovere alla perfezione quando dovete creare luci e ombre sul vostro viso. Ma poi al di là dell’effetto moda chic avant-garde potete mettervi in pochette un crackerino e fare uno spuntino a metà serata. C’hai voglia di salato? Lo intingi nell’illuminante. Adesso vuoi il dolce? Attingi al contouring. BAM!

 

 

4 FRISé? FRISELLE! Ora che il makeup è fatto passiamo ai capelli, e qui il gioco si fa duro. Prendete delle friselle, meglio se integrali e biologiche perché fa moda anche quello. infilate un ciuffo di capelli al centro dell’anello e fissate la frisella con un fermafriselle all’attaccatura dei capelli. Ripetete l’operazione finché non avrete un completo copricapo tipico della tradizione pugliese. Ora condite con olio ogni ciuffo di capelli, con un po’ di lacca appiccicateci l’origano per dare come un senso di qualcosa di pensato bene e legate alla fine di ogni ciuffo un pomodorino ciliegino. Bello ma non impegna, tradizionale ma rivisitato. Dolce e Gabbana who?

 

 

5 NUOVE PROPORZIONI: La moda ci vuole tutte uguali? Cambiamo le regole! Ci sono persone che hanno passioni e fetish per qualunque cosa, e allora regaliamogli cose qualunque di cui appassionarsi. Un esempio? e se a uno piacciono le ginocchia belle tonde e grosse, simbolo di prosperità per le popolazioni rurali del sud est di Parma? Ginocchiere da pallavolo sotto i leggings attillati (color carne ça va sans dire). Loro impazziranno e tu sarai protetta da ogni sgambetto delle tue amiche festose ma invidiose. Sei pronta, sei top, sei moda, sei sbarababoom. Spero che con questo tutorial possiate trovare la vostra forza interiore, e aiutarmi con quella questione del tiramisù che mi sta molto a cuore. Prima di andare mi faccio una domanda e mi do una risposta:

 

TS: Trape come fai a essere sempre così gioisa e gioiella?

 

TS: Grazie, anche tu!

 

Amiche mie vi saluto, per ora, e vi mando dei bacini, ah e ricordate:

 

Se vuoi esser la più bella

Se vuoi essere vivace

Meno sedani in padella

Più arrosticini sulla brace!!!

 

 

Se volete saperne di più potete seguirmi sul mio canale youtube: Trapezia sul tubo

La vostra amica gioisa,

 

Trape <3